IL 2014 SI ERA CHIUSO COL TROFEO DI NATALE E CON RISULTATI NON TROPPO BRILLANTI PER I NOSTRI RAGAZZI E RAGAZZE.

SI E’, A MAGGIOR RAGIONE, CONTINUATO A LAVORARE DURO PER PREPARARSI AGLI IMPEGNI DEL 2015.

TURIN CUP, QUALIFICHE CADETTI, TROFEO GIANO E CAMPIONATI NAZIOANLI

CONTEMPORANEAMENTE LA BANDA DEL TOTO, DI CARLO ED ENZO, CON L’AIUTO DEL PRESIDENTE, CONTINUA A LAVORARE CON I PIU’ PICCOLI.

TURIN CUP: UN TEST PER CARLOTTA E GIACOMO. TROPPO POCO PER CARLOTTA CHE, CONTRARIAMENTE ALLA NORMA, TROVA UNA SOLA ATLETA CON CUI COMBATTERE UN INCONTRO CHE NON SI PUO’ CONSIDERARE UN TEST ATTENDIBILE NONOSTANTE LA VITTORIA.

MOLTO PIU’ DURA PER GIACOMO CHE INVECE IN CATEGORIA TROVA TUTTI I MIGLIORI. FORSE TROPPO PER LA RIPRESA DOPO GLI INFORTUNI DI CUI PURTROPPO E’ STATO VITTIMA.

QUALIFICHE CADETTI : CARLOTTA CONDUCE UNA BELLA GARA E, AL NETTO DI TRE INCONTRI VINTI, SI QUALIFICA PER LE FINALI.

GIANO DELL’UMBRIA : ENNESIMO TEST PER GIACOMO, MOLTO IMPEGNATIVO E. AL DI LA’ DELLA FOLTA E QUALIFICATA PRESENZA IN CATEGORIA, COMPLICE ANCHE LA SFORTUNA, NON RIESCE AD ANDARE OLTRE IL PRIMO INCONTRO. RABBIA E DELUSIONE AFFIORANO EVIDENTI MA NON ABBATTONO IL NOSTRO ATLETA CHE CON UMILTA’ E DEDIZIONE RIPRENDE GLI ALLENAMENTI.

A DUE FACCE LA PROVA DI CARLOTTA : BENE IL PRIMO INCONTRO, MALUCCIO IL SECONDO CHE GLI COSTA IL GRADINO PIU’ ALTO.

CAMPIONATI NAZIONALI : IL RAMMARICO PIU’ GROSSO E’ STATO NON AVERCI PROVATO COME NELLE ULTIME GARE. LA SCONFITTA PER SOMMA DI AMMONIZIONI NELL’INCONTRO DI RECUPERO HA CHIUSO QUESTA ESPERIENZA ROMANA.

NON C’E’ NIENTE DA DIRE. SOLO DA LAVORARE TANTO E CREDERCI.

UN SORRISO PERO’ LO ABBIAMO PORTATO A CASA : QUELLO DELL’AMICA MARTINA CASTAGNOLA, ATLETA RIVANA/SESTRESE IN FORZA ALLE ARTI MARZIALI DI FRANCO NOVASCONI. UN PODIO CHE VALE TANTO PER LEI E PER LA LIGURIA.

UN PLAUSO ANCHE ANCHE AGLI ATLETI DELLA PRO-RECCO CHE CONQUISTANO UN PRIMO ED UN TERZO POSTO.

ADESSO, AVANTI CON MAGGIORE IMPEGNO .